MIM 049812424  pdis017007@istruzione.it  Cod. Mecc. PDIS017007 Cod. Fatt. UFVZ2Z

Bullismo e Cyberbullismo

Definizione e legislazione

La Legge 29 maggio 2017 n. 71 recante “Disposizioni a tutela dei minori “(G.U. 3 giugno 2017) ha introdotto nell’ordinamento italiano norme specifiche per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo definendo tale “qualunque forma di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d’identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto anche uno o più componenti della famiglia del minore il cui scopo intenzionale e predominante sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo”.

La normativa si pone “l’obiettivo di contrastare il fenomeno del cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni, con azioni a carattere preventivo e con una strategia di attenzione, tutela ed educazione nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime sia in quella di responsabili di illeciti, assicurando l’attuazione degli interventi senza distinzione di età nell’ambito delle istituzioni scolastiche”(articolo 1).

La scuola rappresenta infatti, per adolescenti e giovani, il principale luogo di formazione personale e culturale, ed anche di socializzazione, in un’età in cui il rapporto fra pari, l’inclusione o l’esclusione dal gruppo, la formazione di un’identità e l’adesione a modelli di comportamento collettivi risultano determinanti per la propria vita, che al giorno d’oggi passano sempre di più attraverso la “Rete”.

Gli atti di bullismo e cyberbullismo sono l’espressione della scarsa tolleranza e della non accettazione verso chi è diverso e, nelle loro differenti forme, producono effetti devastanti, sia dal punto di vista fisico che psicologico, in coloro che li subiscono.

 

Sportello SOS bullismo – cyberbullismo

Per tutti questi motivi l’Istituto “L.B. Alberti”, oltre a predisporre progetti di prevenzione, ha provveduto ad attivare uno sportello cui segnalare i casi di bullismo o cyberbullismo verificatisi nei confronti degli alunni

Chiunque (genitori, alunni, docenti) può segnalare eventuali episodi di bullismo compilando l’apposito modulo qui in allegato in fondo alla pagina (al link “Prima segnalazione casi”) e inviandolo  al seguente indirizzo mail: pdis017007@istruzione.it, oppure consegnandolo presso la segreteria dell’Istituto. 

Link SOS Bullismo dell’Ufficio Scolastico di Padova:

https://www.istruzionepadova.it/studenti/EdCivica.htm

In seguito alla segnalazione si provvederà ad attivare la procedura prevista dal Protocollo d’Istituto.